EVENTI COLLATERALI


21 Agosto – FRAMURA, Giardino Casa Lodi, Ca’ du’ Zin – h 21.30

FRANKENSTEIN ON THE BEACH

ovvero la donna che inventò l’horror

di Gianni Lodi con Daniela Campagnolo, Simon Cripps, Gianni Lodi, Gianfranco Onnis, Dania Sindico

Due secoli fa, in pieno Romanticismo, prende forma un romanzo che inaugura un genere molto attuale: la fantascienza. Parliamo di Frankenstein ovvero il moderno Prometeo che, ulteriore sorpresa, è scritto da una giovane donna: Mary Shelley, moglie del poeta inglese Percy e figlia della proto-femminista Mary Wollstonecraft. Anche la vita di questa coppia e del suo entourage ha l’andamento di un romanzo, costellata da amori e tradimenti, nascite e lutti, viaggi e naufragi. Con un continuo rimando tra passato e presente, lo spettacolo si muove tra finzione e realtà in un intreccio di vite vissute fuori da ogni regola e di snodi narrativi tipici dell’horror. Ma questi personaggi e queste situazioni al limite fanno emergere con forza i demoni che le convenzioni sociali tengono a bada. Quando ci riescono.

Two centuries later, Dr. Frankenstein’s monstrous creature relives in this extraordinary exposé of the tormented life of Mary Shelley, the author.


22 Agosto – FRAMURA, Località Setta, Sagrato della Chiesa di S. Rocco – h 21.30

APPARTENENZE

In collaborazione con l’associzione culturale La Massocca e Framura Turismo.

Che cosa mi appartiene? A che cosa appartengo? Dopo il calore ed il successo di PERCHÈ FRAMURA della scorsa edizione, prosegue l’azione site specific di NUOVE TERRE rivolta ai territori e alle persone del festival. Sul bellissimo e fresco sagrato della chiesa di S. Rocco di Setta, appesi sul mare, tra caffè e “conforti” di ogni genere (siete invitati a partecipare con quello che volete) una serata di chiacchiere, letture, musica, ascolti, poesia, emozioni e performance creata insieme a voi insieme ad Officine Papage, con il contributo di chi vorrà regalare esperienze, storie, idee e pazzie. Il tema l’avete capito: l’appartenenza, sentirsi parte di… essere compreso in… un luogo, in una comunità. Perché? Come? È importante? Ciò a cui appartengo mi definisce, mi rende unico, ma mi lega anche ad altri, ad altro. Lanciamo on line questa proposta. I vostri contributi (scritti, racconti, immagini, video, musiche) possono essere inviati a info@officinepapage.it oppure sulla pagina facebook festival Nuove Terre. Un momento di condivisione, una serata da creare insieme per appartenere a queste “Nuove Terre”.